Mozzagrogna: incendio nella mega lavanderia

vigili-fuoco-notte1vigili-fuoco-notte1

Incendio, nella notte, in una mega lavanderia di Mozzagrogna: indagano i Carabinieri per capire se c’è la mano di un piromane.

Il rogo si è innescato nella notte di mercoledì, nella mega lavanderia industriale, la Hospital Service di Mozzagrogna. I Carabinieri di Ortona stanno indagando per risalire alle cause delle fiamme, intervenuti mercoledì scorso sul posto assieme ai Vigli del Fuoco di Lanciano che hanno spento il rogo. Le fiamme si sarebbero sprigionate intorno alle 23.30 da una parte della struttura coinvolgendo materiale, lenzuola all’interno di contenitori provenienti da varie parti d’Italia, visto che la lavanderia di Mozzagrogna opera nel campo dei servizi specialistici di supporto all’attività sanitaria, in particolare lavanderia e sterilizzazione. Secondo i primi rilievi dei Vigili del Fuoco, l’incendio potrebbe essere stato causato da un fenomeno di autocombustione dei reagenti chimici usati dalla lavanderia a contatto con uno dei contenitori delle lenzuola. Ma questa è solo una ipotesi e gli investigatori non escludono alcuna pista. I danni per la mega lavanderia sono stati ingenti.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Mozzagrogna: incendio nella mega lavanderia"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*