Morro d’Oro: 74 enne mette in fuga rapinatore

carabinieri-notte11

Un 74 enne di Morro d’Oro ha reagito a un tentativo di rapina mentre stava rientrando a casa mettendo in in fuga il malvivente.

Si tratta di un noto commerciante del posto, titolare di un’azienda di porchette di Morro d’Oro che, dopo essere stato avvicinato, l’altra sera, intorno alle 21.30, da un malvivente parzialmente travisato con il cappuccio della felpa alzato, armato di un cacciavite, ha avuto la prontezza e la freddezza di mettere in fuga il rapinatore. Sull’episodio indagano i Carabinieri della compagnia di Giulianova. Il commerciante 74 enne, titolare della conosciutissima azienda produttrice di porchetta “La Squisita” tra Pagliare e contrada Santa Lucia, era a pochi metri dalla propria abitazione quando è stato avvicinato da un uomo che lo ha minacciato, armato di un cacciavite, di consegnarli il denaro che aveva con sé. Il commerciante non si è lasciato intimorire e ha reagito, resistendo alle minacce dell’aggressore e riuscendo alla fine a metterlo in fuga. Fortunatamente la reazione non ha portato conseguenza per il 74 enne visto che il malvivente se l’è data a gambe levate.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected] o .it". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Morro d’Oro: 74 enne mette in fuga rapinatore"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*