L’Aquila: GSSI si colora arcobaleno per Strage Orlando

gssi-orlando1

Luci con i colori dell’arcobaleno illuminano le finestre del Gran Sasso Science Institute di L’Aquila, in memoria delle vittime di Orlando.

Anche in Abruzzo sono diverse le manifestazioni in segno di solidarietà per la strage di Orlando, in Florida, dove due giorni fa un uomo armato di fucile mitragliatore, una pistola e un ordigno, ha massacrato 50 persone, ferendone 53, in un locale gay della città. Non solo l’Arcigay che oggi sta approntando presidi in tutta italia, ma anche altre associazioni e strutture come il Gran Sasso Science Institute, vogliono mostrare la propria solidarietà “a tutti coloro che hanno subito e tuttora subiscono forme di discriminazione e cieca violenza a causa della propria identità sessuale, di genere, o di qualunque altro tipo”.

Is rivendica la strage in radio: Omar Mateen, questo il nome dell’attentatore rimasto ucciso durante l’assalto della polizia nel locale, era stato due volte in Arabia, frequentava la stessa moschea di “al-Amriky”, il primo kamikaze Usa in Siria. Secondo alcuni testimoni, sarebbe stato visto altre volte nel locale. Fbi indaga su terrorismo islamico. Ma per il presidente Obama non ci sarebbe nessuna prova che il killer fosse guidato da estremisti, quanto piuttosto da odio e omofobia. Ci sarebbero altri indagati per la strage di Orlando. In tutto il mondo si susseguono manifestazioni di solidarietà. Presidi dell’Arcigay in tutta Italia con i colori dell’arcobaleno, per i diritti contro tutte le discriminazioni.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila: GSSI si colora arcobaleno per Strage Orlando"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*