Lanciano: ubriaca, picchia poliziotto in Tribunale

tribunale lanciano

E’ finita agli arresti domiciliari una donna di 52 anni che, evidentemente ubriaca, chiamata come testimone in Tribunale ha picchiato un poliziotto.

Prima le urla, poi è passata alle mani la 52 enne di origini tedesche, da anni residente ad Atessa, che si è presentata nell’Aula del Tribunale di Lanciano per una testimonianza. La donna non è nuova a schiaffi e insulti nei confronti delle forze dell’ordine e ha cominciato a inveire contro i poliziotti, i quali cercavano di calmarla. Difficile riportare alla calma una persona in stato di ebbrezza evidente, tanto che la donna ha iniziato a urlare contro il giudice, poi, allontanata con cautela dai poliziotti della Procura, ha continuato a inveire contro di loro e ha anche tirato un ceffone a un agente della polizia giudiziaria: a quel punto è stata bloccata e arrestata per violenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Mattinata decisamente movimentata quella di ieri, in Tribunale a Lanciano: raccontano gli avvocati presenti in aula che la 52 enne voleva essere ascoltata nell’ambito dell’udienza che la vedeva parte offesa. Dal momento che c’era da attendere si è recata al bar dove, sempre secondo alcune testimonianze, avrebbe bevuto un paio di birre. Una volta rientrata in Aula, visto che c’era ancora da aspettare, ha cominciato a urlare e a inveire contro il giudice. Poi, accompagnata fuori dai poliziotti, ha proseguito con le urla e ha tirato uno schiaffo a uno degli agenti. La 52 enne è finita ai domiciliari. E’ la terza volta che la donna, ubriaca, si scaglia contro le forze dell’ordine. A marzo alla vista dei Carabinieri di Atessa ne ha presi a calci e pugni tre, finiti in ospedale con una prognosi dai 7 ai 15 giorni, poiché i militari hanno incassato i colpi per non farle del male e un episodio analogo era avvenuto nel 2014.

Sii il primo a commentare su "Lanciano: ubriaca, picchia poliziotto in Tribunale"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*