Infrastrutture ad Anas, Mazzocca “striglia” Province, Di Marco: “Stiamo procedendo”

ponte1

Dopo la tragedia del crollo del ponte Morandi di Genova, oltre alla indignazione e alla rabbia dei cittadini, ci sono le polemiche nella politica: la Regione Abruzzo striglia le Province per completare l’iter del passaggio di alcune strade ad Anas. I presidenti dei 4 enti ribattono: “Stiamo procedendo”.

Un Decreto dell’Aprile scorso, a firma di Delrio prima e Gentiloni poi, sanciva il passaggio di oltre 500 chilometri di strade provinciali dell’Abruzzo all’Anas. E’ il sottosegretario alla giunta regionale mario Mazzocca a ricordarlo e a dare una “strigliata” alle quattro province abruzzesi che non hanno ancora compilato, aggiunge Mazzocca, le relative schede richieste dall’Anas per quanto riguarda l’assetto e le criticità delle infrastrutture interessate. Il sottosegretario fa inoltre riferimento ai 100 milioni di euro che la Regione ha messo a disposizione delle Province, sottolineando come, lui stesso conosce la situazione precaria in cui versano gli enti provinciali. Il presidente della provincia di Pescara, Antonio Di Marco, non ci sta e ribatte che le quattro province stanno procedendo nella compilazione delle schede e che a breve si darà conto degli accordi fatti con Anas. Inoltre Di Marco puntualizza come i 100 milioni non siano ancora nelle casse delle province e come urgono finanziamenti statali per manutenere strade e infrastrutture. Di Marco tiene a sottolineare, infine, che la provincia di Pescara è l’unica in Abruzzo ad aver avviato un censimento di tutti e 63 i ponti di propria competenza, grazie a  studi di ingegneria, per decidere eventualmente il da farsi qualora si riscontrino criticità.

Il servizio del Tg8

Sii il primo a commentare su "Infrastrutture ad Anas, Mazzocca “striglia” Province, Di Marco: “Stiamo procedendo”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*