D’Alfonso porta sindaco Tirana a Villa Badessa

villabadessa1

Il presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’alfonso ha portato il sindaco di Tirana, Erion Veliaj, nella comunità di origine albanese di Villa Badessa.

Si tratta di una piccola oasi orientale nel cuore dell’Abruzzo, nel territorio di Rosciano, a due passi da pescara, lì dove, a metà del 1700 arrivò un gruppo di famiglie di origine albanese dall’Epiro. I circa 300 abitanti di Villa Badessa hanno origini arbëreshe e praticano il Rito Greco Bizantino nella liturgia che si rifà a San Giovanni Crisostomo, pur essendo Cattolici. Accolta da sindaco di Rosciano, presidente dell’associazione, parroco, e da donne in costume antico e con dolci tipici, la delegazione capitanata dal sindaco di Tirana ha accolto molto favorevolmente l’invito di D’Alfonso anche perché non sapeva di questa comunità di origine albanese che è la più settentrionale d’Italia.

Prima D’Alfonso e la delegazione albanese hanno preso parte all’appuntamento nell’aula Federico Caffè dell’Università degli Studi d’Annunzio, a Pescara per “Albania, laboratorio Tirana”, seminario di studio e discussione pubblica attorno ai temi e alle sfide del governo urbano di una Città capitale, in un Paese ad un passo dall’ingresso in Europa.

Sii il primo a commentare su "D’Alfonso porta sindaco Tirana a Villa Badessa"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*