Centro turistico del Gran Sasso, arriva il commissario

Il Centro turistico del Gran Sasso ha un nuovo amministratore nominato pro tempore, Domenico De Nardis, dirigente del settore avvocatura e partecipate.

Una sorta di commissariamento che vede andar via Fulvio Giuliani, nominato dal centro sinistra e il cui mandato sarebbe stato in scadenza nel 2018. Naturale avvicendamento con il cambio dell’amministrazione comunale, in realtà per il Ctgs velocizzato ulteriormente, in quanto il sindaco vorrebbe procedere con una serie di verifiche riguardanti i bilanci, i lavori sulla seggiovia delle Fontari e quelli delle strutture ricettive.

Una bocciatura? Per Fulvio Giuliani no: “Il sindaco ha riconosciuto quanto fatto sinora”, ha detto l’ex amministratore unico, che rivendica di aver ridotto il debito del bilancio del Centro turistico da sei a tre milioni e di avere messo mano a una situazione caotica. In merito alla sostituzione – ancora in corso – della seggiovia – assicura che, fermo restando il bel tempo – potrebbe concludersi in tempo per allestire in sicurezza l’apertura degli impianti sciistici per la prossima stagione invernale.

L'autore

Marianna Gianforte
Giornalista professionista dal 2009, iscritta all'Albo dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo. Dopo la laurea in Culture per la Comunicazione all’Università dell’Aquila, frequenta un master in Giornalismo all'Università di Teramo. Collabora con il quotidiano regionale "Il Centro Spa" e Radio Delta. La scrittura e il giornalismo fanno parte della sua vita, come anche lo sport. Ama la corsa, la bicicletta e la montagna.

Sii il primo a commentare su "Centro turistico del Gran Sasso, arriva il commissario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*