Calderone, il nevaio sciolto a causa della siccità invernale

Lo scioglimento del nevaio del Calderone “colpa” della siccità invernale. Lo scenario delle cime del Gran Sasso e dei Monti della Laga senza neve l’inverno scorso è stato come un pugno in un occhio, una nota stridente e desolante.

E’ stato proprio lo scarso innevamento invernale, soprattutto tra novembre e dicembre, e i venti di grecale che hanno portato tanto freddo spazzando via la poca neve caduta in quota, a contribuire alla scomparsa del nevaio che ricopre di solito il ghiacciaio del Calderone. O meglio, quel nevaio non si è realmente mai formato nella passata stagione invernale. Non è stata la siccità estiva a scioglierlo: è “colpa” più che altro delle mancate precipitazioni nevose nel corso dell’inverno, e della mancanza di quelle correnti nord atlantiche che appunto portano neve.

E’ l’effetto dei cambiamenti climatici che avvengono a livello globale. Ma il più grande ghiacciaio meridionale d’Europa, il Calderone, gode ancora di un buono stato di conservazione nella sua parte cosiddetta “fossile”, al di sotto dei detriti rocciosi, e misura tra i 15 e i 25 metri.

Un sos, quello della paventata “scomparsa” del ghiacciaio del Gran Sasso, lanciato dagli alpinisti che si sono avvicinati al ghiacciaio nei giorni a cavallo di Ferragosto.

Non è proprio così. A spiegare cosa sta succedendo è l’Associazione meteorologica “L’Aquila caput frigoris”, costituita da un gruppo di appassionati di montagna e di meteorologia che dal 2003 porta avanti un sistematico monitoraggio proprio del Calderone.

L'autore

Marianna Gianforte
Giornalista professionista dal 2009, iscritta all'Albo dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo. Dopo la laurea in Culture per la Comunicazione all’Università dell’Aquila, frequenta un master in Giornalismo all'Università di Teramo. Collabora con il quotidiano regionale "Il Centro Spa" e Radio Delta. La scrittura e il giornalismo fanno parte della sua vita, come anche lo sport. Ama la corsa, la bicicletta e la montagna.

Sii il primo a commentare su "Calderone, il nevaio sciolto a causa della siccità invernale"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*