Aziende abruzzesi alla “conquista” della Russia

Imprese abruzzesi alla conquista della Russia dove stanno partecipando al ProdEXPO, evento del comparto food e wine della Federazione Russa.

Apre i battenti l’edizione 2016 del ProdEXPO, il principale evento nel comparto food e wine della Federazione Russa e dei paesi CIS. Tra le imprese italiane presenti, una rete di imprese abruzzesi che, all’interno del padiglione 2, a poche ore dall’apertura, stanno già raccogliendo l’interesse di buyer e distributori e continueranno a farlo fino a venerdì 12, giorno in cui riceveranno la visita del Ministro del Governo italiano Martina. La missione nasce dalla sinergia tra una rete di imprese abruzzesi di diverse dimensioni, ma tra di loro complementari, da MADE in Bio (commercializzazione di prodotti tipi locali biologici) a Chiusa Grande (vino biologico), da BIO con GUSTO a Jonhatan Italy (produzione tipiche convenzionali), da Cascina Bruno a Ilaria D’Eusanio (aziende agricole), dal salumificio Di Mascio alla ristorazione tipica di qualità Osteria Villa Cupoli, passando per le macchine per cucinare gli arrosticini della FBM2 di Torre de’ Passeri e gli accessori di Ceramica frentana, fino ad arrivare a MAR Caffe’ e Amadori. Un gruppo di aziende che, di fatto, rappresenta una foto economica dell’Abruzzo, dalle piccole aziende agricole, alle imprese di commercializzazione, passando per le aziende che producono accessori e attrezzature per la ristorazione, fino ad arrivare a aziende di dimensioni piu’ grandi quali MARCAFFE e AMADORI. “Era ed e’ l’obiettivo della nostra iniziativa” dichiara il manager della rete Luca Labricciosa, che prosegue: “dimostrare che le imprese sanno fare sinergia e che sanno anche coordinarsi. Non e’ stato semplice riunire cosi’ tante imprese, ma l’intelligenza e la lungimiranza di tutte, soprattutto di quelle di dimensioni piu’ grandi, ha permesso di raggiungere questo obiettivo”. La Russia  è un mercato che la rete, denominata Abruzzo&Oltre, ha individuato da circa tre anni, l’edizione del 2015 di ProdEXPO ha gia visto la presenza delle imprese abruzzesi che, nei successivi mesi hanno concretizzato i primi BtoB e a giugno, in occasione del meeting internazionale FORUMED alcuni contatti sono diventati obiettivi economici e si sono concretizzati in particolare nella missione dello scorso dicembre a Mosca. Le imprese abruzzesi stanno investendo in un mercato dalle straordinarie potenzialità, l’embargo e la caduta del rublo, che spaventa molte imprese, è invece visto come uno stimolo perché resta il forte interesse per le produzioni italiane, perché gli investimenti necessari per conquistare gli spazi commerciali, di fatto, oggi costano  la metà e, soprattutto perché il lancio  del made with italians rappresenta una ulteriore opportunità economica. Ieri, la visita di PierPaolo Celeste Direttore ICE RUSSIA Armenia Georgia.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Aziende abruzzesi alla “conquista” della Russia"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*