Atessa, rapinate le poste di Piazzano

Hanno agito in due e a volto scoperto i banditi che ieri ad Atessa hanno rapinato le poste di Piazzano.

Il bottino non è un granché, verrebbe da chiedersi se il gioco sia valsa la candela, evidentemente però il rischio è stato valutato come minimo dai due rapinatori che ieri hanno preso di mira l’Ufficio Postale di Piazzano di Atessa, dove si sono impossessati di 2000 euro. Il fatto è accaduto ieri poco intorno all’ora di pranzo; nell’ufficio postale sulla Sangritana, che si apprestava a chiudere, era rimasto un solo cliente. All’improvviso due uomini, dell’apparente età di 35 anni, sono entrati nel locale scandendo le classiche parole”Questa è una rapina”. Immediatamente si sono dati da fare per chiudere i presenti nel bagno, poi hanno arraffato i soldi in cassa, circa 2000 euro, e si sono dileguati rapidamente, mentre il personale rinchiuso attivava il sistema di allarme. Ai Carabinieri, giunti sul posto poco dopo il colpo, i dipendenti hanno fornito una prima descrizione dei banditi che hanno agito a volto scoperto. Uno dei due rapinatori impugnava una pistola, non si esclude che si sia trattato di un’arma giocattolo.      

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Atessa, rapinate le poste di Piazzano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*