Aielli: allevatore ridotto in fin di vita, è giallo

aielli1

Un allevatore di Aielli è stato trasportato in fin di vita all’ospedale di L’Aquila, sarebbe rimasto vittima di una violenta aggressione. I Carabinieri stanno conducendo le indagini per risolvere il giallo.

E’ giallo sull’aggressione di un allevatore 60 enne di Aielli, colpito a bastonate e abbandonato a terra in una radura il località Margine. I Carabinieri di Avezzano stanno raccogliendo elementi per stabilire se si sia trattato di un agguato o di un furto scoperto dall’uomo che è stato aggredito. Secondo una prima ricostruzione, l’allevatore si trovava in località Margine, tra Aielli e Celano, con la sua mandria, quando è stato aggredito e malmenato brutalmente da ignoti che poi hanno fatto perdere le loro tracce e hanno lasciato l’uomo a terra in gravissime condizioni. A lanciare l’allarme la sorella dell’allevatore che, non vedendolo rientrare, ha avvertito i Carabinieri. Il 60 enne, trovato a terra e in gravi condizioni, è stato trasferito all’ospedale dell’Aquila. In base alle prime indiscrezioni, l’uomo avrebbe raccontato, anche se confusamente di essere stato aggredito da due stranieri che poi sarebbero fuggiti. Ma con l’aggravarsi delle condizioni dell’allevatore, i medici lo hanno posto in coma farmacologico. Il fatto sarebbe avvenuto lo scorso 24 febbraio ma non si riesce ancora a stabilire il perché dell’aggressione e ad identificare gli autori del brutale pestaggio. L’allevatore è molto conosciuto in paese e anche il sindaco di Aielli ha espresso la sua solidarietà e la sua vicinanza ai familiari. Le indagini proseguono per risolvere il giallo.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Aielli: allevatore ridotto in fin di vita, è giallo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*