L’Aquila, variante sud. Comitati: stop alla conferenza dei servizi

Il terzo lotto della variante Sud della statale 17, necessario per velocizzare il collegamento L’Aquila-Pescara, così come progettato dall’Anas “non s’adda fare“.

I comitati cittadini di tutte le aree attraversate dal tracciato proposto dall’Anas per un’opera che costerà 48 milioni di euro e che stravolgerà le campagne della piana aquilana da Bazzano a San Gregorio, fino a toccare alcuni territori comunali, vanno avanti compatti nella loro opposizione a un’opera che ritengono impattante per l’ambiente e dannosa per l’agricoltura del posto.

Il progetto dell’Anas prevede la costruzione, tra le frazioni di Bazzano e San Gregorio, di una nuova strada parallela alla s.s. 17, di una decina di km, con due viadotti a scavalco su fiume e ferrovia e una rotatoria localizzata subito dopo San Gregorio.

Ora c’è anche l’appoggio della commissione territorio del consiglio comunale dell’Aquila, oltre che del Comune di Fossa, tutti d’accordo a sostenere il progetto alternativo presentato dai comitati con tanto di analisi tecniche e sociologiche, un progetto molto meno costoso e, finalmente, dopo 7 anni, condiviso da cittadini e imprenditori. Oggi comincia tuttavia la conferenza dei servizi al ministero, tavolo nel quale siedono oltre al Comune, anche l’Anas e la Regione Abruzzo. Ci sono 60 giorni di tempo per cambiare idea prima che il progetto diventi definitivo.

E già di fronte al muro posto da Anas e Regione, i comitati sono pronti a ricorrere al Tar.

Il Video:

L'autore

Marianna Gianforte
Giornalista professionista dal 2009, iscritta all'Albo dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo. Dopo la laurea in Culture per la Comunicazione all’Università dell’Aquila, frequenta un master in Giornalismo all'Università di Teramo. Collabora con il quotidiano regionale "Il Centro Spa" e Radio Delta. La scrittura e il giornalismo fanno parte della sua vita, come anche lo sport. Ama la corsa, la bicicletta e la montagna.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, variante sud. Comitati: stop alla conferenza dei servizi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*