Restauro finito, la Cattedrale di Atri riapre la sua Porta Santa

cattedrale-atri1

Il restauro si era reso necessario a seguito del terremoto dello scorso anno, ora l’intervento è terminato e martedì 14 agosto la Cattedrale di Atri torna alla città. Nell’occasione, l’ingresso dei celebranti e dei fedeli avverrà dalla Porta Santa.

Restauro e messa in sicurezza sono terminati, finalmente la Concattedrale di Atri sarà riaperta e restituita al culto, a beneficio dei fedeli e dei tanti visitatori interessati al patrimonio artistico che custodisce. La riapertura avverrà martedì 14 agosto, alle ore 18.30, con una solenne concelebrazione, con tutto il Capitolo, presieduta dal Vescovo Monsignor Lorenzo Leuzzi. Contestualmente, si replicherà il rito di apertura della Porta Santa, per cui l’ingresso dei celebranti e dei fedeli avverrà proprio da quella porta e non dal portone principale. E’ consuetudine, infatti, per un privilegio che risale a Papa Celestino V, aprire la Porta Santa proprio nel giorno dell’Assunta, dando la possibilità ai fedeli di lucrare il beneficio dell’indulgenza. La riapertura della Concattedrale di Atri è stata decisa in coincidenza con questa consuetudine che caratterizza in modo particolare la città di Atri.

 

Sii il primo a commentare su "Restauro finito, la Cattedrale di Atri riapre la sua Porta Santa"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*