Migranti, l’allarme dei salviniani: troppi migranti in arrivo

Il nuovo bando della prefettura dell’Aquila per l’accoglienza dei migranti allarma i consiglieri comunali di “Noi con Salvini”.

Luigi D’Eramo, il capogruppo Emanuele Imprudente e il segretario provinciale del partito Alfonso Magliocco. A partire da oggi e nel corso dei prossimi mesi a seconda dei flussi migratori che interesseranno l’Italia, entreranno mille richiedenti asilo tra il Comune dell’Aquila e altri comuni dalla Marsica all’Alto Sangro.

Ad accoglierli saranno strutture private, associazioni di volontariato per lo più, per una spesa complessiva di 33mila euro al giorno, un milione al mese e 12 milioni l’anno.

“E’ un nuovo business sulla pelle dei migranti e alle spalle dei territori”,

è la denuncia dei salviniani, che temono che L’Aquila, città dall’immenso patrimonio immobiliare praticamente vuoto, possa diventare un cavallo di Troia per fare arrivare migliaia di migranti. Duro l’attacco al Comune dell’Aquila: i consiglieri di “Noi con Salvini” avrebbero preteso che dall’amministrazione ci fosse una netta posizione di contrarietà rispetto all’accoglienza dei profughi (circa cento quelli che arriveranno all’Aquila secondo i dati della Prefettura diffusi stamattina in conferenza stampa dai consiglieri), una città terremotata che non è in grado di gestire l’arrivo – dicono – di masse di migranti.

Per Magliocco il 2016 sarà un anno drammatico dl punto di vista del numero degli sbarchi, e parla di una nuova “tratta degli schiavi ” gestito direttamente tra le società e le associazioni private e la prefettura, senza alcuna trasparenza nelle modalità in cui vengono stipulate le convenzioni.

L'autore

Marianna Gianforte
Giornalista professionista dal 2009, iscritta all'Albo dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo. Dopo la laurea in Culture per la Comunicazione all’Università dell’Aquila, frequenta un master in Giornalismo all'Università di Teramo. Collabora con il quotidiano regionale "Il Centro Spa" e Radio Delta. La scrittura e il giornalismo fanno parte della sua vita, come anche lo sport. Ama la corsa, la bicicletta e la montagna.

Sii il primo a commentare su "Migranti, l’allarme dei salviniani: troppi migranti in arrivo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*