Discarica di Bussi, segnali positivi dal Ministero dell’Ambiente

discarica di bussi

Discarica di Bussi, segnali positivi dal Ministero dell’ Ambiente. Soddisfazione sui risultati del Tavolo Tecnico convocato a Roma presso il Ministero dell’Ambiente, è stata espressa anche dalle associazioni ambientaliste.

Il Presidente del WWF Abruzzo, Luciano Di Tizio, esprime soddisfazione per i risultati ottenuti dal tavolo Tecnico convocato a Roma presso il Ministero dell’Ambiente in merito alla bonifica delle discariche Tremonti di Bussi e Piano d’Orta di Bolognano. I Dirigenti del Dicastero dell’Ambiente hanno ribadito la necessità che ha provocato il disastro ambientale dovrà provvedere alla bonifica dei terreni. In particolare il Ministero dell’Ambiente ha concesso altri 30 giorni di tempo ai vertici della Edison Spa per presentare un piano per la bonifica del sito più inquinato d’Europa. Per  l’area inquinata di Piano D’Orta il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare ha esaminato il progetto di sistemazione finale della Edison SpA ed ha richiesto alcune integrazioni tecniche.  Dunque l’esito della conferenza di servizi, convocata dal Ministero dell’Ambiente per esaminare il progetto di bonifica della discarica abusiva di rifiuti industriali presentato da Edison, ha confermato le perplessità della vigilia sulla proposta presentata dalla società milanese. La Edison avrà un mese di tempo per rivedere il suo progetto. Trenta giorni per modificare le modalità di intervento nell’a rea contaminata prevedendo la rimozione totale dei rifiuti. È stato anche calendarizzato un incontro con la Regione per valutare di ampliare il perimetro del sito nazionale. Nei prossimi giorni, ha sottolineato ancora il Presidente del WWF Di Tizio, così come sollecitato anche dalla Provincia di Pescara, tramite il Presidente Di Marco, saranno avviate le operazioni di emergenza  sul sito di Piano d’Orta.

 

 

Sii il primo a commentare su "Discarica di Bussi, segnali positivi dal Ministero dell’Ambiente"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*