Testamento biologico, nasce in Abruzzo cellula Luca Coscioni

Nasce anche in Abruzzo una cellula dell’Associazione Luca Coscioni sul testamento biologico: stamani Mina Welby a Pescara.

Il sindaco Marco Alessandrini in Sala Aternum con Mina Welby e Carlo Troilo alla conferenza di costituzione della Cellula Coscioni Abruzzo. L’Associazione Coscioni è impegnata per l’affermazione della libertà di ricerca scientifica e per i diritti civili e umani. Il suo motto è: “Dal corpo del malato al cuore della politica – scrivono i promotori- In questi mesi il tema di grande attualità è quello di informare i cittadini sulla legge approvata nel dicembre scorso sulle Disposizioni anticipate di trattamento (DAT). La legge e la circolare applicativa del Ministero dell’Interno prevedono che le DAT siano redatte con scrittura privata consegnata personalmente dal disponente presso l’ufficio dello stato civile del comune di residenza, “che provvede all’annotazione in apposito registro, ove istituito”. I Comuni, anche se non hanno istituito un albo, sono tenuti a ricevere e conservare le DAT. Nel Comune di Pescara il registro per il testamento biologico è operativo già dal 2016, quando il Sindaco Marco Alessandrini diede seguito ad una mozione Sel approvata in Consiglio Comunale che ne richiedeva l’istituzione.

Sii il primo a commentare su "Testamento biologico, nasce in Abruzzo cellula Luca Coscioni"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*