Pescara: poliziotti “finti” medici bloccano ladra

Ospedale-PescaraOspedale-Pescara

Si sono travestiti da medici e in questo modo hanno acciuffato una 42 enne di Città Sant’Angelo che avrebbe già messo a segno tre furti, all’ospedale di Pescara, ai danni dei parenti dei pazienti.

In particolare, i poliziotti “finti” medici, hanno acciuffato la ladra grazie alle telecamere poste nel reparto di diabetologia. La donna è accusata di aver derubato, almeno in tre casi, i parenti dei pazienti nelle sale d’attesa. Si tratta di una 42 enne residente a Città Sant’Angelo, che avvicinava le vittime con la scusa di scambiare quattro chiacchiere, magari dopo aver appoggiato il giubbotto sulla borsa da derubare. Per bloccare l’autrice dei furti, i poliziotti hanno persino pensato allo stratagemma di travestirsi da medici, per non dare nell’occhio. L’ultimo furto, il 21 aprile, ai danni di un anziano il quale ha scoperto di non avere più il portafogli sono in un secondo momento e ha avvertito le forze dell’ordine. Grazie alle immagini delle telecamere, la presunta ladra è stata individuata e denunciata. Le indagini proseguono per risalire agli autori degli altri colpi messi a segno all’interno dell’ospedale pescarese.

Sii il primo a commentare su "Pescara: poliziotti “finti” medici bloccano ladra"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*