Sulmona: vedova truffata da finti carabinieri

vedova-truffata

Si spacciano per carabinieri e raggirano un’ottantenne: è accaduto a Sulmona, dove una vedova è stata truffata da alcuni malviventi che le hanno sottratto oltre tremila euro in contanti e vari monili d’oro.

Tutto è partito da una finta telefonata, in cui un presunto carabiniere comunicava all’anziana che suo figlio aveva causato un incidente stradale, ferendo gravemente un’altra persona. Il finto maresciallo ha fatto sapere alla donna che l’automobile del figlio era sprovvista di assicurazione e che per questo l’uomo era stato trattenuto in caserma e che sarebbe stato rilasciato solo sotto pagamento di una cauzione di cinquemila euro. L’ottantenne non ha esitato pertanto a consegnare tremila euro in contanti e i monili d’oro in suo possesso a un finto avvocato, giunto in casa sua dopo la telefonata.

Sul caso stanno indagando i carabinieri, quelli veri.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Sulmona: vedova truffata da finti carabinieri"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*