Roseto: 7 giorni di chiusura forzata per droga nel pub

marijuana

Il Questore di Teramo ha emesso un provvedimento nei confronti del titolare di un locale pubblico di Roseto: sette giorni di chiusura forzata per la droga trovata nel pub.

A trovare la sostanza stupefacente sono stati gli uomini del commissariato di Atri, gli stessi che poi hanno notificato l’ordinanza di chiusura temporanea emessa dal Questore di Teramo nei confronti del titolare del pub di via Latini. Il provvedimento è stato adottato dopo i controlli svolti a luglio dagli agenti del commissariato di Atri, impegnati nel servizio diretto a prevenire il fenomeno dello spaccio. Dentro al pub, nel cestino dei rifiuti posto nel bagno, era stata trovata sostanza stupefacente suddivisa in tre involucri, uno con 2.04 grammi di marjiuana e due contenenti rispettivamente 1.25 e 0.58 grammi di hashish, oltre ad un trita erba e altro materiale abitualmente utilizzato per il confezionamento di “spinelli”. All’esterno del locale, nelle immediate vicinanze, era stato rinvenuto un ulteriore involucro in cellophane contenente o.76 grammi di marjiuana, verosimilmente abbandonati da uno o più clienti della birreria al momento dell’inaspettata visita degli agenti di Polizia. Il locale era già stato interessato da una denuncia per disturbo alle occupazioni e al risposo delle persone. La denuncia era scattata a seguito di specifici controlli effettuati da personale della Questura insieme all’Arta di Teramo durante i quali era stata accertata la violazione.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Roseto: 7 giorni di chiusura forzata per droga nel pub"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*