Pescara: Lav, stop ai botti di Capodanno

pescara-lav-botti-capodanno

Il Comune di Pescara vieti i botti di Capodanno: è l’appello della Lav, lega antivivisezione, all’amministrazione pescarese, in vista dei festeggiamenti natalizi sul territorio comunale.  Ma il Sindaco ha già fatto l’ordinanza.

Vietare l’utilizzo di botti, petardi e artifici pirotecnici sarebbe un modo per impedire che le feste natalizie diventino una tragedia per gli animali e per le persone, spesso vittime di incidenti da esplosione.

“Gli animali hanno un udito molto più sviluppato di quello umano e i forti rumori li gettano nel panico, inducendoli a reazioni istintive e incontrollate, come gettarsi nel vuoto, divincolarsi spaventati, scavalcare recinzioni e fuggire in strada, mettendo seriamente a repentaglio la loro incolumità a quella degli altri”, ha dichiarato Antonella Agostini, responsabile della Lav della provincia di Pescara. “Contestualmente all’ordinanza abbiamo chiesto ai sindaci di avviare una campagna informativa rivolta sia agli organi di vigilanza, affinché ne facciano rispettare le disposizioni, sia ai cittadini per far comprendere loro come per festeggiare il nuovo anno e le feste in genere non si possa e non si debba mettere a rischio la propria incolumità, quella delle persone e quella degli animali”.

Ma il Sindaco aveva già provveduto nei giorni scorsi: l’ordinanza è relativa alla notte di Capodanno

Sii il primo a commentare su "Pescara: Lav, stop ai botti di Capodanno"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*