Pescara, co-housing parrocchiale per papà separati

Pescara, una co-housing per papà separati verrà inaugurata dalla parrocchia Santi Angeli Custodi in via Sacco, domenica 12 giugno, alle ore 18.

Quella dei papà separati è considerata una delle nuove emergenze dell’abitare, per questo la parrocchia pescarese dei Santi Angeli Custodi ha deciso di offrire loro un tetto temporaneo. Il progetto è stato illustrato da don Giuseppe Scarpone, parroco della zona di Pescara Sud.

“La separazione e il divorzio – dice il sacerdote – stravolgono sempre i progetti della coppia, portano sofferenze e generano grandi difficoltà non solo affettive, ma anche economiche. Per questo abbiamo voluto creare, da un rudere della zona, la nostra casa di accoglienza pensata in termini moderni e concepita perché l’ospite possa sentirsi sostenuto e rispettato nelle sue esigenze primarie”.

Nella chiesa parrocchiale vicina all’edificio verrà officiata la santa messa, presieduta da monsignor Tommaso Valentinetti, arcivescovo di Pescara-Penne, la celebrazione sarà stata seguita dalla benedizione dei locali.

“Il progetto – conclude don Giuseppe – finanziato dai fondi 8×1000, è stato pensato con l’arcidiocesi di Pescara-Penne e sarà coordinato dalla Caritas presieduta da don Marco Pagniello. Qualsiasi richiesta passerà sempre e comunque dal centro di ascolto della chiesa locale perché anche la casa Angelo Custode possa entrare nella rete di coordinamento della carità”.

Sii il primo a commentare su "Pescara, co-housing parrocchiale per papà separati"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*