Pescara: arrestato 31enne per resistenza e minacce

polizia-notte1polizia

Pescara: con l’accusa di resistenza e minacce a pubblico ufficiale e guida senza patente, in stato di ebrezza e sotto l’effetto di stupefacenti, la polizia ha arrestato ieri sera un Pescarese, classe 1984.

Tutto è accaduto intorno alle 22.40 di ieri in via Alento, a seguito della segnalazione di un’auto che stava effettuando delle manovre pericolose. Intervenuta sul posto, la polizia ha notato una Fiat Punto con due persone a bordo, che procedeva a gran velocità. Alla vista della pattuglia, i due hanno tentato di sottrarsi al controllo della polizia, imboccando repentinamente via Einaudi, dove infine la macchina è stata fermata. I due uomini a bordo dell’auto sono stati dunque identificati, quali pregiudicati locali; il conducente dell’auto è risultato inoltre privo di patente di guida, perché mai conseguita. Alla notizia che il mezzo sarebbe stato sottoposto a fermo e a sequestro amministrativo, poiché sprovvisto di copertura assicurativa, il 31enne, in evidente stato di ebrezza alcolica, è andato in escandescenza e, prelevato il cric dal bagagliaio, ha iniziato a infrangere i vetri del veicolo e a sferrare calci contro le fiancate. Poi, cric alla mano, il giovane pregiudicato si è avvicinato pericolosamente a un poliziotto, minacciando di colpirlo, ma è stato prontamente fermato e disarmato.

Dopo le formalità di rito, il 31enne è stato accompagnato presso il proprio domicilio, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto, prevista per oggi.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Pescara: arrestato 31enne per resistenza e minacce"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*