Mense scolastiche Chieti: è caos tariffe

bambini1

Il consigliere di minoranza Luigi Febo denuncia la mancanza di chiarezza dell’amministrazione comunale: per le mense scolastiche di Chieti è caos tariffe.

Sulle mense scolastiche di Chieti sembra esserci una sola certezza: si pagano (e ci mancherebbe). Ma quanto si paghi è informazione ancora riservata e misteriosa secondo il consigliere del Pd Luigi Febo. Febo afferma che dopo la delibera di giunta che ha raddoppiato le tariffe dei servizi scolastici, dopo la conseguente protesta dei cittadini e l’ipotesi di marcia indietro del Comune, a tutt’oggi non è ancora chiaro quanto si pagherà per un pasto nelle scuole a tempo pieno. Un disservizio che arriva ad appena 15 giorni dalla scadenza dei termini per le iscrizioni. Senza contare, aggiunge Febo, che se passasse l’aumento il pasto costerebbe praticamente il doppio di un anno fa.

“Ancora oggi gli uffici comunali – dice Febo – hanno consigliato di aspettare ai genitori andati a ritirare i moduli, in quanto le tariffe potrebbero tornare a prima dell’aumento. Sul modulo del sito istituzionale ci sono le nuove tariffe, ma al telefono l’ufficio comunica che il costo dovrebbe rimanere lo stesso dell’anno scorso. Tutta questa situazione non è più tollerabile”.

Il servizio del Tg8:

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Mense scolastiche Chieti: è caos tariffe"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*