Malore sul Gran Sasso, escursionista soccorso

Si è sentito male a quota 2.700 metri, sul Gran Sasso: escursionista soccorso mentre si trovava nel Rifugio Franchetti, sul versante teramano della montagna.

E’ stato lo stesso escursionista, che è di Macerata, a chiamare i soccorsi dopo essersi reso conto di accusare un’aritmia cardiaca. L’elicottero del 118 del Corpo Soccorso Alpino e Speleologico (Cnsas), con a bordo i sanitari, si è levato subito in volo e ha raggiunta quota 2.700 metri del Gran Sasso. L’uomo salvato era stato effettivamente colpito da un’importante aritmia cardiaca che lo ha costretto a chiamare i soccorsi. L’allarme è stato dato dal gestore del Rifugio Franchetti. Il soccorso alpino, che era già nei paraggi per svolgere un’esercitazione, è arrivato immediatamente sul posto. L’uomo è stato portato a Campo Imperatore per essere sottoposto ad ulteriori accertamenti medici.

Sii il primo a commentare su "Malore sul Gran Sasso, escursionista soccorso"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*