L’Aquila: formazione immigrati nel futuro della Reiss Romoli?

L’Aquila: formazione immigrati nel futuro della Reiss Romoli? L’ipotesi è quella di realizzare un centro di formazione polivalente riservato agli immigrati, persone che successivamente verrebbero inviate in Paesi che necessitino delle competenze acquisite.

Un’ipotesi che è diventata vero e proprio progetto, già inoltrato al Ministero degli Interni dalla Prefettura di L’Aquila. Il progetto prevede che una parte della ex scuola Reiss Romoli, il cui campus ha dimensioni notevoli, ospiti circa un centinaio di immigrati da istruire adeguatamente in diversi settori, comprese lingua, leggi e cultura dell’Italia. Attualmente alla ex Reiss Romoli non esiste alcuna attività. Il complesso, che si estende su 200.000 metri quadrati e comprende 220 stanze-alloggio, potrebbe ospitare circa 1600 persone. Al momento la Reiss Romoli è affidata all’immobiliarista Sergio Adriani. La spesa per realizzare il centro di formazione dovrebbe essere sostenuta dall’Unione europea e dallo Stato italiano.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila: formazione immigrati nel futuro della Reiss Romoli?"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*