Francavilla al mare: operaio cade dall’impalcatura del cantiere

Un operaio è caduto dall’impalcatura di un cantiere a Francavilla al mare: salvo per miracolo, è stato ricoverato per fratture.

I fatti risalgono al pomeriggio di lunedì 18 febbraio 2019, quando un operaio 50enne di nazionalità ucraina, è precipitato dal cantiere del palazzo comunale di Francavilla al mare, in via Roma, dove sono in corso lavori di ristrutturazione dell’edificio. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l’uomo avrebbe perso l’equilibrio e, cadendo, si sarebbe aggrappato all’impalcatura, trascinando nella caduta alcuni pali. Immediato l’arrivo dei soccorsi del 118, che hanno trasportato l’operaio al pronto soccorso dell’ospedale Santissima Annunziata di Chieti in codice rosso. L’uomo se l’è cavata con qualche frattura, giudicata guaribile in una decina di giorni, così come da prognosi rilasciata dai sanitari del nosocomio teatino.

Sull’accaduto intanto toccherà agli inquirenti fare chiarezza. L’ispettorato del lavoro della provincia di Chieti dovrà innanzitutto accertare se al momento dell’incidente siano state rispettate tutte le disposizioni di sicurezza previste dalla legge. L’operaio risulta regolarmente assunto dalla ditta De Francesco che gestisce il cantiere di via Roma. Dopo l’incidente sul posto sono intervenuti anche i carabinieri e la polizia municipale di Francavilla al mare.

Sii il primo a commentare su "Francavilla al mare: operaio cade dall’impalcatura del cantiere"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*