Edilizia, Ance Pescara aumenta retribuzioni

edilizia11

Peserà di più la busta paga dei dipendenti delle imprese edili pescaresi: Ance Pescara, in accordo con i sindacati del settore, aumenta retribuzione di 140 euro l’anno.

Il contratto provinciale, sottoscritto lo scorso 13 settembre e firmato da Ance e Feneal-Uil, Fillea CGIL e Filca Cisl è stato depositato alla direzione territoriale del lavoro (Dtl).

“Nonostante la crisi abbia ridotto di molto le attività delle imprese – ha detto Marco Sciarra, presidente Ance Pescara – gli imprenditori dell’Ance hanno voluto sostenere impiegati e maestranze con l’aumento di circa 140 euro l’anno, che in caso di ripresa cresceranno ancora con il meccanismo dell’elemento variabile della retribuzione”.

Il direttore di Confindustria Chieti-Pescara, Luigi Di Giosaffatte, ha aggiunto:

“Gli aumenti concessi sono stati estesi anche ad altre tipologie: infatti quelli dell’indennità di mensa e soprattutto dell’indennità di trasporto sono stati incrementati anche nei casi di semplice spostamento del lavoratore dalla sua abitazione fino alla sede dell’azienda o al punto di raccolta, fatto che risulta in netta controtendenza rispetto agli altri accordi di settore. La novità è che i lavoratori da oggi potranno avvalersi dell’assistenza fiscale a spese della locale Cassa Edile, per intenderci quella che accantona a favore dei lavoratori le retribuzioni per ferie, tredicesima e festività nonché i versamenti per l’Anzianità Professionale Edile APE (scatti di anzianità che, diversamente, in un settore ad alta mobilità di manodopera, il lavoratore rischierebbe di perdere nel passaggio da un’azienda all’altra). Secondo i dati Cnce, la Cassa Edile di Pescara ha un valore percentuale di accantonamento dell’APE sensibilmente piu’ alto rispetto al sistema alternativo dell’intero comparto edile abruzzese, segno che l’erogazione delle somme a favore degli operai avviene automaticamente, senza che i lavoratori debbano fare domande e solleciti ma con il semplice calcolo delle ore effettivamente lavorate e contribuite da parte delle aziende”.

Il presidente Sciarra ha detto che arriveranno dei benefit anche per le aziende:

“Le imprese beneficeranno di una consistente riduzione del contributo Cassa Edile, in quanto la percentuale dell’APE a loro carico passa dal 3,80% al 2,25% dell’imponibile Cassa, ciò grazie alla possibilità di utilizzare il consistente fondo di riserva accumulato negli anni migliori e anche grazie all’oculatezza di gestione della Cassa Edile di Pescara. Inoltre arriverà un premio di regolarità contributiva per le imprese virtuose che effettuano versamenti per almeno 1450 ore lavorate all’anno per il 70% dei lavoratori in forza. Con tanto di franchigia del 30% per tenere conto della tradizionale mobilità occupazionale del comparto”.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Edilizia, Ance Pescara aumenta retribuzioni"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*