Duplice omicidio Pescara: domani l’interrogatorio di Maksym

Duplice omicidio Pescara: Maksym Chernish, il 26enne ucraino reo confesso del duplice omicidio di Arkadiusz Miksza, 22 anni, e di sua madre Kystyna Miksza, 53 anni, sarà interrogato domani alle 11.

L’omicidio è avvenuto domenica pomeriggio in una mansarda al secondo piano di una palazzina in via Tibullo 25. Gianluca Sarandrea, gip del Tribunale di Pescara, interrogherà l’assassino in carcere.

In queste ore intanto è in corso l’autopsia sul corpo delle due vittime polacche, da parte del medico legale Ildo Polidoro. Secondo quanto emerso ieri da una preliminare ispezione cadaverica, la donna sarebbe morta a causa delle coltellate, letali i fendenti al collo, mentre il figlio sarebbe stato ucciso a coltellate e bastonate.

Oggi l’omicida è stato trasferito in ospedale dalla polizia penitenziaria per sottoporsi a un intervento chirurgico alla mano, a seguito delle lesioni riportate nella colluttazione con il giovane polacco.

Leggi anche questo articolo: “Duplice omicidio Pescara: la Procura punta sulla crudeltà”

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Duplice omicidio Pescara: domani l’interrogatorio di Maksym"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*