Chieti: arrestati due napoletani per la “truffa del pacco” agli anziani

La Polizia ha arrestato due napoletani, autori della “truffa del pacco” ai danni di un 92 enne di Chieti e una 79 enne di Lanciano. Il questore: “Non lasciate soli gli anziani”.

Sono due napoletani di 23 e 36 anni i due malfattori che ieri sono stati posti agli arresti domiciliari dalla Questura di Chieti, perché considerati gli autori della cosiddetta “truffa del pacco”, messo a segno nello scorso mese di aprile in un solo giorno e in due distinti casi, che hanno fruttato un bottino di oltre 3 mila euro.

Nel primo caso a essere raggirato è stato un 92enne di Chieti, contattato telefonicamente da un fantomatico nipote che gli chiedeva di ritirare un pacco da pagare alla consegna con 2.300 euro in contanti. L’uomo, dichiarandosi sprovvisto della cifra, era stato accompagnato al bancomat dal finto nipote e dal sedicente corriere, ai quali aveva consegnato il denaro per poi essere riaccompagnato a casa. Qui, resosi conto dell’accaduto, aveva sporto denuncia alla Polizia, che ha immediatamente avviato le indagini a partire dalle celle telefoniche dell’anziano raggirato. Gli agenti sono così risaliti alla cabina di regia dei malfattori, con sede a Napoli, da cui partivano le innumerevoli telefonate sul telefono di casa e sul cellulare dell’uomo per tenere occupate le linee telefoniche, mentre si compiva il reato, ed evitare che il malcapitato venisse contattato da qualche parente che avrebbe smascherato la truffa.

Nel frattempo, dopo aver agito a Chieti, i due malviventi si sono spostati a Lanciano per raggirare con la stessa modalità una 79 enne, la quale però ha consegnato ai due napoletani solo 800 euro che erano nelle sue disponibilità. Anche in questo caso, la donna, accortasi del raggiro, ha sporto denuncia, rivolgendosi ai Carabinieri.

La Questura di Chieti intanto, dopo aver visionato le telecamere di videosorveglianza dell’istituto bancario dove il 92 enne era stato accompagnato a prelevare, individuata la targa dell’auto su cui viaggiavano i due malfattori, ha appurato che l’auto era stata presa a noleggio da una ditta con sede a Treviso.

Incrociando i dati delle indagini, i due malviventi sono stati infine individuati e posti agli arresti domiciliari. Si tratta di un 23 enne e un 36 enne di Napoli con precedenti di polizia, ma senza condanne. “Gli anziani non andrebbero mai lasciati soli”, ha dichiarato Ruggiero Borzacchiello, questore di Chieti.

IL SERVIZIO DEL TG8:

Sii il primo a commentare su "Chieti: arrestati due napoletani per la “truffa del pacco” agli anziani"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*