Carichieti e il limbo delle “non inchieste”

carichieti-limbo-delle-non-inchieste

Carichieti e il limbo delle “non inchieste”: ancora nessun reato per la procura teatina sulla mala gestio dell’ex cassa di risparmio, arrivata al commissariamento.

Per ora sembrerebbe non esserci alcuna inchiesta, né alcun indagato, non essendoci di fatto un esposto o una denuncia che consenta alla magistratura di procedere. Non essendo sufficienti le relazioni depositate in procura dagli ispettori di Bankitalia che documentano la cattiva gestione della Carichieti, il caso della banca della Colonnetta è finito pertanto nel limbo delle non inchieste: si tratta del registro degli atti che non costituiscono notizia di reato, essendo di non sicura definibilità, poiché soggetti a nuove fasi di accertamenti preliminari.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Carichieti e il limbo delle “non inchieste”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*