Capistrello: geometra ai domiciliari per stalking

capistrello-geometra-stalking

A Capistrello  un geometra 53enne del posto è stato arrestato dai carabinieri per stalking. L’uomo è attualmente ai domiciliari.

Il 53enne era già stato denunciato a marzo per atti persecutori, per molestie, ingiuria, falso materiale e contraffazione di sigilli. Per diversi mesi aveva terrorizzato i suoi compaesani, facendogli credere di essere stati convocati dal ministero dell’Interno o da quello di Giustizia e in alcuni casi dal Cam o da altri enti. Scriveva inoltre alle donne del posto, offendendole con volgarità di ogni genere e con riferimenti sessuali.

Le indagini hanno preso il via dopo la denuncia di alcune persone, raggiunte dalle lettere.

Per il 53enne è stata chiesta anche una perizia calligrafica. Nella casa del geometra i carabinieri hanno trovato fogli di carta intestata, sigilli, timbri falsati e alcune lettere: materiale sequestrato a marzo, subito dopo la perquisizione, insieme a un’agenda.

Il primo provvedimento restrittivo per l’uomo è stato emesso ad agosto: si trattava del divieto di avvicinamento alla donna, destinataria delle lettere oscene da più di dieci anni. Il provvedimento non ha però sortito l’effetto sperato ed è stato anzi ignorato dal 53enne che infine, su disposizione del gip del tribunale di Avezzano, è stato posto ai domiciliari.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Capistrello: geometra ai domiciliari per stalking"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*