Chieti: scuole, fondi per controllare i solai

aulaaula

Pronti i fondi per controllare i solai di otto scuole della provincia di Chieti.

Dopo la tragedia di Torino, otto anni fa, quando perse la vita uno studente di 17 anni per il crollo del solaio della sua scuola, gli impegni degli enti e delle istituzioni per scongiurare episodi del genere si concretizzano anche in Abruzzo. A Chieti, al bando 2015 per verificare le condizioni dei solai degli istituti scolastici, accedono otto scuole di proprietà dell’amministrazione provinciale. Le prima in ordine di punteggio sono il liceo De Titta e  il Commerciale per geometri Fermi di Lanciano, l’alberghiero Marchitelli di Villa Santa Maria. Seguono l’istituto tecnico agrario Ridolfi di Scerni, il tecnologico Acciaiuoli di Ortona, l’istituto tecnico Galliani-De Sterlich, l’istituto tecnico industriale Savoia e il liceo ginnasio Vico di Chieti. Il Comune di Chieti ha, intanto, affidato la redazione di progetti per la messa in sicurezza dell’asilo nido di via Arenazze e di via Amendola.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Chieti: scuole, fondi per controllare i solai"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*