Caos SS16: dalla Prefettura ok a viabilità alternativa per mezzi pesanti. Il gip di Avellino boccia richieste Autostrade

La viabilità dei mezzi pesanti potrebbe essere dirottata su A1, A16 e tirrenica: è quanto emerge al termine della riunione tra sindaci e Prefettura. Intanto il gip di Avellino boccia le istanze di Autostrade.

Dalla riunione di oggi pomeriggio con il Prefetto Graziella Patrizi e i sindaci del territorio, interessati dai disagi sulla SS16 per il passaggio dei mezzi pesanti, emerge la possibilità di attivare una viabilità alternativa a quella dell’A14. L’A1, l’A16 e la tirrenica potrebbero essere dei tracciati alternativi a quello dell’A14, attualmente interdetta al traffico veicolare pesante nel tratto compreso tra Pescara nord/Città Sant’Angelo e Atri/Pineto.

Il piano per la gestione della viabilità alternativa ora dovrà essere concordato con Viabilità Italia, che dovrà anche occuparsi di dialogare con gli autotrasportatori nazionali.

Il Prefetto Graziella Patrizi si è impegnato inoltre a convocare un tavolo tecnico nazionale, perché la vicenda non può essere gestita solo dagli attori locali, come più volte ribadito dai sindaci.

Questa mattina, prima dell’incontro in Prefettura, c’è stato a Silvi un tavolo tecnico convocato dal presidente della Provincia di Teramo, Diego Di Bonaventura, con i sindaci di Silvi, Pineto, Roseto e Giulianova.

Leggi anche Caos A14: sindaci pronti a decisioni forti vanno dal Prefetto .

Sii il primo a commentare su "Caos SS16: dalla Prefettura ok a viabilità alternativa per mezzi pesanti. Il gip di Avellino boccia richieste Autostrade"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*