Legambiente, emergenza rifiuti in mare

I rifiuti in mare rappresentano una vera e propria emergenza ambientale. A sottolinearlo il Presidente di Legambiente Abruzzo, Giuseppe Di Marco intervenuto stamani al Marina di Pescara nell’ambito della manifestazione Sottocosta 2019. Secondo Di Marco il tema dei rifiuti in mare è la seconda emergenza globale ambientale, dopo quella sui cambiamenti climatici.

L’Europa, come è noto, sta varando una direttiva per bandire alcuni prodotti in plastica usa e getta, l’Italia deve approvare presto il disegno di legge salva-mare che ha disposto il ministro Sergio Costa, che permetterebbe di anticipare la direttiva europea, continuando a mantenere per il nostro paese questa leadership sulla lotta all’inquinamento da plastica dopo la normativa sui sacchetti di plastica, sui sacchetti dell’ortofrutta, sui cotton-fioc, sulle micro-plastiche nei prodotti cosmetici. Secondo i dati di Legambiente sono oltre 8 miliardi le bottiglie in plastica vendute ogni anno nel nostro Paese. Gli italiani consumano, primi nel mondo, 206 litri di acqua in bottiglia pro capite l anno, corrispondenti a 1 milione 165 mila tonnellate equivalenti di CO2 tra produzione e trasporto. Stamani al Marina di Pescara è intervenuto anche Federico Del Prete, Presidente Nazionale di Legambiente Bici per inaugurare la prima stazione di e-bike in un Porto Turistico della nostra regione.

L’inaugurazione è stata preceduta da un dibattito sulla mobilità alternativa organizzato in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti d’ Abruzzo.

Il Servizio del Tg8:

Sii il primo a commentare su "Legambiente, emergenza rifiuti in mare"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*