Fratellini morti annegati, la Procura di Chieti apre un fascicolo

La Procura di Chieti ha aperto un fascicolo per ‘atti relativi’ sulla vicenda dei due fratellini cinesi – Xu Zhen, 14 anni, e Xu Jiaheng di 11- morti ieri in mare annegati, nella zona della stazione di Tollo, ad Ortona. Intanto a Montesilvano lutto cittadino.

I due fratellini erano in gita per il Ferragosto con la famiglia. Non risultano né indagati né ipotesi di reato. L’ispezione cadaverica eseguita stamani dal medico legale Pietro Falco, su disposizione del pm del Tribunale di Chiti Giancarlo Ciani, ha confermato che i ragazzini sono morti per annegamento. Non sarà quindi eseguita l’autopsia. Intanto le salme sono state riconsegnate ai familiari. Nel frattempo proseguono gli accertamenti dei Carabinieri della Compagnia di Ortona e della Capitaneria di Porto delegati dalla Procura ad occuparsi delle indagini del caso. Intanto a Montesilvano è stato decretato il lutto cittadino .

Lo ha proclamato, “in segno di rispetto e di profondo cordoglio”, il sindaco, Ottavio De Martinis, “interpretando il sentimento dell’Amministrazione Comunale e della comunità di Montesilvano per la tragica scomparsa dei bambini”, residenti nella città adriatica con la famiglia, proprietaria di un negozio di articoli per la casa. Il primo cittadino dispone “l’esposizione delle bandiere a mezz’asta sugli edifici pubblici” e invita “tutti i cittadini, le istituzioni pubbliche, le organizzazioni culturali, produttive e i titolari di attività private di ogni genere a manifestare il proprio cordoglio nelle forme ritenute opportune”.

Sii il primo a commentare su "Fratellini morti annegati, la Procura di Chieti apre un fascicolo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*