Stroncato da un infarto per strada

Stroncato da un infarto per strada a Pescara, inutili i soccorsi del 118. Un malore improvviso, probabilmente un infarto, alla base del decesso di un uomo di circa 50 anni, avvenuto nel pomeriggio a Pescara a due passi dalla stazione ferroviaria.

Carmine Ciampoli, 49 anni, dipendente della Sala Giochi Bingo, cardiopatico, dopo aver concluso il suo turno di lavoro, stava percorrendo a piedi l’ultimo tratto di Viale Bovio, all’altezza della rotatoria che immette su Via Michelangelo per raggiungere l’auto parcheggiata nelle aree di risulta  della stazione ferroviaria, quando improvvisamente si è accasciato a terra. Erano da poco passate le ore 16,00, alcuni passanti lo hanno visto cadere a terra e perdere i sensi ed hanno immediatamente chiamato i soccorsi, ma quando sono giunti sul posto i sanitari del 118 non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell’uomo. Inutili i tentativi di rianimarlo. Sul posto anche due pattuglie della Squadra Mobile della Questura di Pescara. Gli agenti hanno provveduto a transennare il marciapiede dove è deceduto il 50enne con del nastro bicolore per consentire l’arrivo del magistrato di turno che dovrà decidere se autorizzare l’esame autoptico, e tenere lontani i numerosi curiosi.

 

13090399_470723486460930_1609533637_n

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Stroncato da un infarto per strada"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*