Provincia L’Aquila, esame sulla viabilità interna

Provincia L’Aquila, esame sulla viabilità interna. In esame le problematiche sulla viabilità di competenza provinciale. “L’obiettivo quello di prevedere interventi di manutenzione e messa in sicurezza”. Illustrato lo schema di convenzione, cui le amministrazioni comunali possono fare ricorso per la gestione di tratti di strade provinciali. Previste anche azioni coordinate inerenti il piano neve nonché per la manutenzione ordinaria in caso di attraversamento di centri abitati”.

Sono le tematiche principali alla base dell’Incontro tra la Provincia dell’aquia ed i sindaci della zona Campo Imperatore-Piana di Navelli sulle problematiche legate alla viabilità dei territori di riferimento. Al confronto hanno partecipato gli amministratori dei comuni di Barisciano, Calascio, Capestrano, Caporciano, Carapelle, Castel del Monte, Castelvecchio Calvisio, Collepietro, Navelli, Ofena, Poggio Picenze, San Benedetto in Perillis, San Pio delle Camere, Santo Stefano di Sessanio, Villa Santa Lucia degli Abruzzi; per l’amministrazione provinciale sono intervenuti il presidente Angelo Caruso, i consiglieri Vincenzo Calvisi e Pierluigi Del Signore, il dirigente del settore viabilità Francesco Bonanni e il funzionario Ing. Monica Taddei. In particolare, il Comune di Capestrano ha proposto il passaggio del tratto provinciale che attraversa il centro cittadino alla gestione comunale, “indicazione che il settore viabilità ha favorevolmente accolto”. I sindaci dei comuni di Carapelle, Calascio, San Pio della Camere, Castelvecchio Calvisio e San Benedetto in Perillis hanno proposto il passaggio alla competenza provinciale di alcune strade comunali, “sulle quali non riescono a fare fronte per gli interventi”, mentre il sindaco di Collepietro ha sollecitato la necessità di realizzare il collegamento con Bussi, pianificato da tempo dalla Regione.

“È stato un incontro utile e positivo, grazie al confronto diretto con le amministrazioni del territorio – spiega il presidente Caruso – al fine di recepire le principali richieste cui si dovrà dare risposta nell’ambito della prossima pianificazione di interventi 2018-2020, ricordando, tra l’altro, la disponibilità per la viabilità di 11 milioni di euro che saranno utilizzati nella prossima primavera estate. Contiamo che nel 2018 verranno trasferite alla gestione Anas circa 300 chilometri di strade provinciale, sui totali oltre 1800 chilometri di nostra attuale competenza. Allora potranno esserci i margini per valutare richieste di passaggio di strade intercomunali alla provincia, anche alla luce di maggiori trasferimenti di risorse statali – conclude – per la viabilità, già previsti nell’ultima manovra finanziaria”.

Sii il primo a commentare su "Provincia L’Aquila, esame sulla viabilità interna"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*