Ritardi PSR: Febbo accusa l’attuale Governo Regionale

Febbo

Ritardi Psr, Febbo accusa l’attuale Governo Regionale. “Affermare, dopo tre anni di governo, che le colpe sono ancora della precedente amministrazione regionale significa avere una forte propensione al coraggio e alla sfacciataggine”.

Questa la replica del consigliere regionale Mauro Febbo alle dichiarazioni dell’assessore all’agricotura Dino Pepe ed il consigliare regionale Lorenzo Berardinetti. “Attribuire i ritardi del PSR alla vecchia programmazione e’ negare l’evidente. Purtroppo – continua Febbo – e’ sotto gli occhi di tutto il mondo agricolo il disastro provocato da questo governo regionale ed i ritardi causati alle Misure del Programma di Sviluppo Rurale. Vorrei solo ricordare a Pepe e Berardinetti che i ritardi non sono causati dalla semplificazione e nuove regole inserite dalla Comunita’ Europea ma, bensi’, dalla disorganizzazione fatta e voluta alla macchina della Direzione politiche agricole. Le continue proroghe – aggiunge il consigliere di Forza Italia – sono la prova provata del caos che regna all’interno del dipartimento agricoltura. Dopo quasi un anno ancora non abbiamo la graduatoria del primo insediamento, GAL in alto mare e Misura investimenti prossimi per essere prorogati. In nessuna Regione d’Italia succede quello che accade in Abruzzo. Pertanto – conclude Febbo – invito i due rappresentanti regionali ad essere piu’ realisti e concreti e rispondere delle proprie responsabilita’ poiche’ gli agricoltori aspettano risposte da un Piano di Sviluppo Rurale che viene gestito e organizzato esclusivamente dall’attuale governo regionale”.

Sii il primo a commentare su "Ritardi PSR: Febbo accusa l’attuale Governo Regionale"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*