Polizia Chieti, il bilancio dell’attività coordinata dal nuovo Questore

La Questura di Chieti ha reso noto il bilancio dell’attività svolta, a circa un mese dall’insediamento del questore Ruggiero Borzacchiello. Dai dati si evidenzia un aumento degli arresti effettuati dalla Squadra Mobile di Chieti.

Eseguiti tre ordini di carcerazione per espiazione pena in detenzione domiciliare nei confronti di altrettante persone accusate di evasione e lesioni personali aggravate, tre ordini di carcerazione per espiazione pena in carcere per reati che vanno dalla truffa, indebito utilizzo di carte di credito e maltrattamenti in famiglia. Eseguita inoltre una ordinanza cautelare con divieto di avvicinamento di uno stalker, di origini pugliesi, nei confronti di una giovane donna della provincia di Chieti. Nel controllo del territorio nel capoluogo teatino, sono stati impiegati 164 equipaggi dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico che hanno controllato 922 persone, 671 veicoli, denunciato a piede libero otto persone e contestato 20 infrazioni al Codice della Strada ed effettuato numerosi interventi presso uffici postali, di credito ed esercizi pubblici. Gli uomini del Commissariato di Vasto nel corso di due distinte operazioni hanno arrestato cinque persone per spaccio di sostanze stupefacenti, due le ordinanze agli arresti domiciliari con l’accusa di indebita induzione a promettere utilità e un arresto per furto in abitazione. Il Commissariato di Lanciano ha eseguito un arresto per espiazione fine pena e ha denunciato dieci persone per i reati di molestie, estorsione, violenza a pubblico ufficiale. E ha sequestrato 12 piante di marijuana e 72 grammi di hashish. La Divisione Polizia Anticrimine sempre nell’ultimo mese ha emesso tre avvisi orali, sei rimpatri con foglio di via obbligatorio e ha trattato due esposti. Sono stati potenziati i servizi di controllo effettuati dalla Divisione Polizia Amministrativa e Sociale preso esercizi di videolottery e raccolta scommesse nei territori di Chieti e Vasto: quattro le persone denunciate e 8 le violazioni amministrative. Inoltre sono stati compiuti diversi controlli amministrativi finalizzati alla verifica della regolarità di effettuazione dei servizi di vigilanza e sicurezza nell’ambito di manifestazioni pubbliche, concerti e festività patronali. L’Ufficio Immigrazione ha proceduto all’espulsione di undici cittadini extracomunitari e di un cittadino avviato al Centro di Identificazione ed Espulsione di Bari. Sono stati emessi 183 permessi di soggiorno, di cui 84 per motivi umanitari. Infine si è registrata una diminuzione di presenze nelle strutture ricettive della Provincia, pari a 709 a fronte di una capienza di 880 complessivi. Per ciò che riguarda l’ordine e la sicurezza pubblica, le principali manifestazioni, ovvero concerti e feste patronali, si sono svolti in un clima sereno grazie all’applicazione delle misure di ‘Safety e Security’ ma in alcuni casi la Questura ha dovuto sopperire ad alcune carenze dell’organizzazione e per questo motivo sia gli Amministratori locali che i privati sono stati invitati ”ad una piena e condivisa partecipazione di tutte quelle misure necessarie per rendere sempre più fruibili i luoghi oggetto dei vari eventi, ognuno per la propria responsabilità e competenza”. Il questore Borzacchiello in una nota si dice ”moderatamente soddisfatto per il lavoro svolto” e ”l’auspicio è quello di continuare su questo solco per garantire sicurezza e tranquillità alla comunità teatina”

Sii il primo a commentare su "Polizia Chieti, il bilancio dell’attività coordinata dal nuovo Questore"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*