Pescara: picchia donna e le ruba il cellulare, arrestato 50enne

A Pescara un 50enne pregiudicato è stato arrestato dalla Polizia, dopo aver picchiato una donna e averle rubato il cellulare.

I fatti sono avvenuti questa mattina, venerdì 8 novembre 2019, in via Sacco a Pescara, dove il titolare di un negozio ha contattato il 113 per chiedere di soccorrere una donna in fuga, scalza e con segni di violenza sul volto. Giunti sul posto i poliziotti hanno raggiunto la donna e sono riusciti a individuare e intercettare l’autore delle violenze che si stava allontanando a piedi. L’uomo, un 50enne pregiudicato, domiciliato nel Teramano, è stato perquisito dagli agenti che lo hanno trovato in possesso del cellulare della donna.

Ricostruiti i fatti, i poliziotti hanno accertato che pochi minuti prima l’uomo aveva colpito ripetutamente con pugni la donna all’interno di un edificio abbandonato, procurandole ferite al volto e all’addome e rapinandola del cellulare, probabilmente a seguito di un diverbio per il consumo di sostanze stupefacenti.

Durante la colluttazione la donna è però riuscita a divincolarsi e a fuggire nel negozio di via Sacco, chiedendo aiuto. Accompagnata al pronto soccorso dell’ospedale Santo Spirito di Pescara, la vittima della violenza è stata curata e giudicata guaribile in sei giorni. Il 50enne è stato invece arrestato in flagranza di reato e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria: dovrà rispondere del reato di rapina e di inottemperanza alla misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio, a cui era stato sottoposto dal Questore di Pescara nel 2017.

Sii il primo a commentare su "Pescara: picchia donna e le ruba il cellulare, arrestato 50enne"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*