Guardiagrele: accompagna la moglie a prostituirsi, arrestato un 36 enne

In tempi di difficoltà economiche e di disoccupazione ingegnarsi per sbarcare il lunario diventa necessario. Ma la scelta fatta da un marito 36 enne di Guardiagrele ha davvero dell’incredibile.

Sascha Melidei, un 36 enne di Guardiagrele, ma residente a Civitella San Paolo, nel corso della settimana accompagnava la propria moglie di 44 anni in autobus, in provincia di Roma, a prostituirsi per poi farsi consegnare l’intero incasso. L’attività, per così dire, è andata avanti sino a quando i Carabinieri della Stazione di Fiano Romano  lo hanno arrestato con l’accusa di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. Secondo l’accusa l’uomo, per eludere i controlli, accompagnava la propria moglie sul posto di lavoro utilizzando un bus di linea. L’area prescelta per offrire le prestazioni occasionali era un tratto della Strada Provinciale Tiberina nel comune di Capena. Il punto di appoggio era un noto fast food. La donna una volta consumato il rapporto occasionale consegnava l’incasso al marito. In seguito alle indagini i Carabinieri hanno arrestato l’uomo nel pomeriggio di Pasquetta. Il 36 enne è stato posto agli arresti domiciliari. La moglie è stata affidata ai Servizi Sociali del Comune.

Sii il primo a commentare su "Guardiagrele: accompagna la moglie a prostituirsi, arrestato un 36 enne"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*