Pescara: fiaccolata in ricordo dei poliziotti Pierluigi e Matteo

L’omaggio di Pescara ai due poliziotti uccisi a Trieste con una fiaccolata davanti alla Questura. Monsignor Valentinetti: “Ricevano la ricompensa per il loro sacrificio”.

In tanti, tra cittadini e rappresentanti delle istituzioni, hanno partecipato ieri sera a Pescara alla fiaccolata in ricordo di Matteo Demenego e Pierluigi Rotta, i due poliziotti uccisi a Trieste lo scorso 4 ottobre all’interno della Questura. Nel giorno dei funerali solenni, celebrati ieri, mercoledì 16 ottobre 2019, dal vescovo di Trieste nella chiesa di Sant’Antonio taumaturgo, anche la città di Pescara ha voluto rendere omaggio ai due agenti, uccisi in Questura da un 29enne fermato per il furto di uno scooter.

In centinaia sono accorsi alla cerimonia che si è svolta davanti alla Questura di Pescara in via Pesaro: in prima fila, tra i rappresentanti delle istituzioni, c’erano anche il prefetto Gerardina Basilicata, il questore Francesco Misiti e il sindaco Carlo Masci. La fiaccolata, organizzata dai sindacati di categoria Siulp, Siap, Fsp Polizia di Stato, Es, Ls, Pn, Li.Si.Po., Adp usip, Consap, Mp e federazione Silp-Cgil-Uil polizia, ha registrato una grande e sentita partecipazione di cittadini commossi, che con la loro presenza hanno voluto esprimere solidarietà alle famiglie dei due agenti e al corpo della Polizia di Stato, quotidianamente impegnato nella lotta alla criminalità per garantire la sicurezza dei cittadini, unitamente a tutte le forze dell’ordine.

“Grazie, Pierluigi e Matteo, per aver dato la vostra vita per la nostra sicurezza: onore a voi. La solidarietà dei cittadini alle famiglie e al corpo di Polizia di Stato”, si leggeva su uno degli striscioni che hanno corredato la fiaccolata.

Due ragazzi eccezionali, due “figli delle stelle”: Matteo Demenego, 31 anni di Velletri, e Pierluigi Rotta, 34enne di Pozzuoli, sono stati ricordati con grande commozione dallo stesso questore di Trieste, Giuseppe Petronzi, durante la messa per i funerali solenni di ieri, presenziata da migliaia di persone evidentemente commosse.

La stessa commozione che ieri sera si leggeva sui volti dei cittadini pescaresi alla fiaccolata in ricordo dei due agenti. A benedire la corona di fiori, poi deposta ai piedi del sacrario del monumento ai caduti all’interno del centro polifunzionale Fanti di via Pesaro, c’era il vescovo di Pescara, monsignor Tommaso Valentinetti, che ha ricordato i due giovani deceduti in servizio: “Ti raccomandiamo, Signore, i nostri fratelli Pierluigi e Matteo. Ricevano la Tua ricompensa per il loro sacrificio”.

Sii il primo a commentare su "Pescara: fiaccolata in ricordo dei poliziotti Pierluigi e Matteo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*