Abruzzo: strutture socio sanitarie controllate dai Nas, rilevate carenze

nas11

I Carabinieri del Nas hanno effettuato controlli in alcune strutture socio sanitarie d’Abruzzo, rilevando varie carenze strutturali e igieniche.

I controlli dei militari hanno riguardato alcune strutture socio sanitarie delle province di Pescara, Chieti e L’Aquila. Il bilancio è di una persona denunciata e quattro segnalate alle autorità sanitarie.

Nello specifico sono state ispezionate due strutture in provincia dell’Aquila, una nel Pescarese e due nel Chietino, che hanno portato i militari del Nas di Pescara a denunciare il responsabile legale di una comunità alloggio per non aver comunicato all’autorità di pubblica sicurezza le generalità di tutti gli ospiti presenti nella sua struttura.

Nel corso degli accertamenti, i militari per la tutela della salute hanno segnalato altre quattro persone alle autorità sanitarie per avere mantenuto le proprie strutture con carenze di requisiti strutturali e igienico-sanitarie; utilizzato camere sottodimensionate e con limitazione al transito agevole di carrozzine; omesso di proteggere gli spigoli vivi di alcune finestre.

Durante una delle ispezioni, i Carabinieri hanno accertato che uno degli istituti socio assistenziali non solo era stato attivato in promiscuità con una struttura ricettiva alberghiera, ma ospitava anche anziani non autosufficienti.

Sii il primo a commentare su "Abruzzo: strutture socio sanitarie controllate dai Nas, rilevate carenze"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*