Regione Abruzzo, 180 giorni Giunta: M5s, “per Marsilio prima le poltrone”

“Da prima gli abruzzesi a prima le poltrone”: è il commento di Sara Marcozzi, capogruppo M5s sull’operato dei primi 180 giorni della Giunta della Regione Abruzzo, guidata dal governatore Marsilio.

“I grandi risultati portati a casa dalla Giunta Marsilio si possono riassumere in quei provvedimenti che raccontano più cose di mille conferenze stampa. L’aumento dello stipendio ai dirigenti della Asl, l’aumento dello stipendio al direttore dell’Arit, la surroga pronta anche per il Sottosegretario. Marsilio è arrivato in Abruzzo per spiegarci come sei mesi siano più che sufficienti per passare dallo slogan propagandistico ‘Prima gli abruzzesi’, alla realtà effettiva che è ‘Prima le poltrone’.
Il MoVimento 5 Stelle, al contrario del centro destra, ha ben chiare quali siano le priorità della nostra Regione e continua a portare avanti le proprie battaglie nell’esclusivo interesse dei cittadini. A partire da una sanità che funzioni realmente, con l’urgente assunzione di medici e la riduzione delle liste d’attesa, finora rimaste promesse su carta. Passando poi verso un reale sviluppo economico della nostra regione, possibile solo ascoltando le richieste delle aziende e cercando di avere una visione di quello che dovrà essere l’Abruzzo da qui ai prossimi 50 anni, non alla prossima campagna elettorale.
Abbiamo aspettato fin troppo e finora di fatti concreti non se ne vedono. Marsilio la smetta di rifugiarsi dietro a conferenze stampa fiume e, piuttosto, accetti il confronto in Consiglio Regionale. Se è così convinto di ciò che ha realizzato da quando si è trasferito da Roma in Abruzzo, non c’è motivo per continuare a scappare”, ha concluso Sara Marcozzi, capogruppo del M5S a commento delle dichiarazioni rilasciate quest’oggi dalla Giunta Regionale abruzzese.

Sii il primo a commentare su "Regione Abruzzo, 180 giorni Giunta: M5s, “per Marsilio prima le poltrone”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*