Pianella: dal 17 luglio il Convivium Artis dell’Accademia teatrale Arotron

Dal 17 al 21 luglio torna a Pianella il Convivium Artis 2019 dell’Accademia teatrale Arotron, il festival dell’arte tra teatro, musica, cinema, doppiaggio, letteratura e televisione.

Organizzato da Arotron eventi e Accademia teatrale Arotron, il Convivium Artis 2019 torna anche quest’anno a Pianella dal 17 al 21 luglio con serate dedicate a teatro (cuore della manifestazione), musica, letteratura, cinema, doppiaggio e televisione. L’evento è patrocinato dal Comune di Pianella, dalla Provincia di Pescara e dalla Presidenza del Consiglio Regionale della Regione Abruzzo.

Ideatore del Convivium è Franco Mannella, fondatore e direttore artistico dell’Accademia teatrale Arotron, nonché attore, regista e doppiatore pescarese, che nel 2014 ha avviato il progetto di un centro artistico polifunzionale in territorio abruzzese, partendo dal territorio del centro urbano di Pianella e dalla fondazione dell’Accademia Teatrale Arotron, l’unica accademia triennale che forma attori professionisti in Abruzzo. Nel 2018 ha preso forma autonoma il progetto Arotron Eventi, per la produzione e l’organizzazione di spettacoli teatrali, festival e concerti, finalità da sempre presente nella mission di Arotron. Dal percorso creativo di Franco Mannella, dal lavoro formativo dell’Accademia e dall’obiettivo di produrre e organizzare eventi di elevata qualità artistica, ha preso forma nel 2017 il Convivium Artis, un tempo in cui l’arte supera la tradizionale divisione tra la scena e lo spettatore, facendosi dialogo, condivisione, collaborazione e amicizia con altri artisti e il pubblico.

“Le serate del festival saranno cinque, come nel 2018, ma quest’anno ciascuna si articolerà in due momenti: uno spettacolo a pagamento in prima serata, che si terrà nello spazio antistante all’Istituto onnicomprensivo di Pianella o nel Largo Teatro, e un dopo-spettacolo gratuito, a partire dalle 22.30, presso l’anfiteatro del Belvedere Pietrolungo”, si legge in una nota degli organizzatori del Convivium Artis 2019.

I protagonisti degli spettacoli a pagamento sono tra i nomi più rappresentativi della scena nazionale:
il 17 luglio alle 21, la cantante e attrice Tosca porterà, nello spazio dell’Istituto Omnicomprensivo, il suo concerto-spettacolo “Appunti musicali dal mondo”, un viaggio in acustico attorno alla Terra, in trio con Giovanna Famulari (pianoforte, violoncello, voce) e Massimo De Lorenzi (chitarre). Il tutto legato da un percorso drammaturgico creato dal regista Massimo Venturiello, con le parole di grandi poeti del mondo.

Il 18 luglio alle 21, l’attore, autore e regista Mario Perrotta sarà di scena al Largo Teatro con il suo fortunato spettacolo “Emigranti Esprèss”, nato dalla trasmissione di Radio 2 Rai andata in onda nel 2007, già rielaborazione di precedenti lavori sul tema dell’emigrazione. Lo spettacolo raccoglie le storie, e contribuisce a tenere viva la memoria di persone che hanno avuto il coraggio di lasciare la propria terra, in un lungo viaggio tra Lecce e Stoccarda, vissuto attraverso gli occhi di un bambino di dieci anni.

Il 19 luglio, sempre alle 21, presso il Largo Teatro, andrà in scena “Caprò”, spettacolo diretto e interpretato da Edoardo Oliva e scritto da Vincenzo Mambella. “Caprò” è la storia di un contadino abruzzese di fine Ottocento, come tanti altri le cui vite sono state dimenticate, cresciuto senza sogni o aspirazioni, privo di strumenti per comprendere quanto gli accade intorno, e che tuttavia, come ogni essere umano, si dibatte tra conflitti, colpe e fragilità, compiendo la propria parabola esistenziale sul proprio fazzoletto di terra, in attesa del naufragio che lo consegnerà alla storia.

Il 20 luglio alle 21, nello spazio dell’Istituto Omnicomprensivo, il performer Antonio Rezza interagirà con l’habitat scenico creato da Flavia Mastrella in “Io”. La giostra dei personaggi di “Io” nasce da una stretta relazione del corpo del performer Rezza con quadri scenici costituiti da veli di vario colore, che continuamente si trasformano, reggendosi su una struttura di metallo sottile. Un radiologo, un piegatore di lenzora, un ufo… Un “Io” che cresce inumando e disumano, inventando lavatrici e strumenti di quieto vivere, fino alla catastrofe che lo ridimensiona.

Il 21 luglio, alle ore 20, nello spazio dell’Istituto omnicomprensivo, ci sarà il debutto della Compagnia dell’Aratro, con la partecipazione di Franco Mannella e Mario Massari, in “Se i personaggi in cerca d’autore”, disperatamente tratto dai “Sei personaggi in cerca d’autore” di Luigi Pirandello, per la regia di Franco Mannella, che osa aggiungere un terzo livello narrativo all’opera-simbolo del “teatro nel teatro”: una compagnia teatrale in crisi, con pochi attori e ancor meno risorse, tenta infatti di rappresentare il classico pirandelliano, che a sua volta ritrae una compagnia impegnata nelle prove di uno spettacolo. Viene così sottolineato il carattere grottesco e allucinatorio dell’esperienza dei teatranti, che si affaccia dalle righe del testo, che si scontrano con la compiuta, seppur misera umanità, dei Personaggi abbandonati dall’autore prima della messa in scena.

I biglietti degli spettacoli a pagamento sono disponibili sul sito ciaotickets.com e nei punti vendita ciaotickets.

Il dopo-spettacolo gratuito, a partire dalle 22.30, avrà la formula del Baratto, che Arotron ha sperimentato con successo negli ultimi due anni, sia durante l’estate, nell’anfiteatro del Belvedere Pietrolungo, sia nel periodo invernale nella sede dell’Accademia. Gli ospiti dello spettacolo di prima serata si uniranno ad altri artisti amici di Arotron, tra chiacchierate, interviste ed esibizioni, in cinque serate a tema. Il pubblico potrà ascoltare e incontrare artisti di fama nazionale e internazionale, portando il dono simbolico di qualcosa da mangiare e da bere, da condividere tutti insieme in un banchetto (questo il significato della parola “convivium”) a chiusura dell’evento.

Le serate saranno presentate, illustrate e disturbate da Franco Mannella, Chiara Colizzi e Massimiliano Fusella.

La serata del 17 luglio sarà dedicata alla musica e, oltre a Tosca, vedrà come protagonisti Giò Giò Rapattoni, cantante e doppiatrice (voce di Lucy Liu in “Kill Bill”), Germano Mazzocchetti, il “The Monday Vocal Ensemble” diretto da Angela Crocetti, Franco Mannella, Massimiliano Fusella, Marcello Sacerdote e Sebastian Giovannetti in un estratto dello spettacolo “Abruzzo e Nuvole” (produzione Arotron-Cuntaterra) e gli allievi dell’Accademia Teatrale Arotron in una performance a sorpresa.

La serata del 18 luglio, dedicata alla letteratura, accoglierà, oltre a Mario Perrotta, protagonista dello spettacolo di prima serata, un’ importante rappresentanza della miniserie tv Rai “Il nome della rosa”, recente vincitrice del Globo d’Oro come migliore serie tv dell’anno, conferito dall’Associazione Stampa Estera: il regista Giacomo Battiato, l’attore Fabrizio Bentivoglio, e l’attore Stefano Fresi; gli scrittori Giovanni D’Alessandro (autore de “La puttana del tedesco”) e Peppe Millanta (autore di “Vinpeel degli orizzonti”), oltre a una video testimonianza del poeta Franco Arminio e alla Compagnia dell’Aratro con un’anticipazione dello spettacolo “Se i personaggi in cerca d’autore” diretto da Franco Mannella.

Il Baratto del 19 luglio, dedicato al cinema, ospiterà, insieme a Edoardo Oliva, l’attore Alessandro Tiberi (tra i protagonisti di “Boris” e “Generazione 1000 euro”), il regista abruzzese Daniele Campea (autore dei film “Baull” e “Macbeth Neo Film Opera”), una videotestimonianza di Neri Marcorè e una performance a sorpresa degli allievi attori dell’Accademia Teatrale Arotron.

La serata del 20 luglio avrà per tema il doppiaggio. Ad Antonio Rezza si uniranno Francesco Pezzulli (voce di Leonardo Di Caprio), Roberto Pedicini (voce di Kevin Spacey), Chiara Colizzi (voce di Uma Thurman, Nicole Kidman, Kate Winslet), Eleonora De Angelis (voce di Jennifer Aniston, Cameron Diaz, Juliette Lewis) e gli allievi attori dell’Accademia Teatrale Arotron con una performance a sorpresa.

La serata del 21 luglio sarà incentrata su teatro e televisione e sul loro complesso rapporto. Oltre alla Compagnia dell’Aratro, protagonista dello spettacolo di prima serata, saranno ospiti il regista e autore Massimo Cinque (autore di “Domenica In”), l’attore, doppiatore e presentatore televisivo Pino Insegno, l’attrice e doppiatrice Cristiana Lionello (voce di Sharon Stone), gli attori Riccardo Polizzy Carbonelli (Roberto Ferri di “Un posto al sole”) e Giorgio Borghetti (“Incantesimo”, “Elisa Di Rivombrosa”) e una performance a sorpresa degli allievi attori dell’Accademia Teatrale Arotron.
Evento speciale: un intermezzo “hot” di burlesque, con Shirley Magnifique (interpretata dall’attrice Francesca Persico).

La preparazione al Convivium, in realtà, comincerà già all’inizio del mese di luglio con altri importanti eventi targati Arotron: il 7 e il 14, alle ore 21, presso il Belvedere Pietrolungo di Pianella, ci saranno due serate di Baratto, che vedranno protagonisti gli attori di Arotron e altri artisti amici, in cambio di un contributo di cibo e/o bevande da condividere tutti insieme dopo la performance.

Il 13 e il 14 luglio, l’Accademia Teatrale Arotron aprirà le porte a nuovi possibili talenti con due giornate di Open Lab, un laboratorio teatrale gratuito e aperto a tutti a partire dai 14 anni di età, guidato da Franco Mannella e dai docenti di Arotron Angela Crocetti, Andrea Iarlori e Miriam Di Nardo Di Maio, con una dimostrazione del lavoro che andrà in scena al Baratto del 14 luglio.

Il Convivium Artis 2019 conferma l’ambizione di Arotron (“aratro” in greco antico) di incidere, sollevare e rivoltare – come fa l’aratro – il terreno dell’arte in Abruzzo, creando eventi di ampio respiro che proiettino la città di Pianella e la regione in una dimensione sempre più internazionale.

Per saperne di più sul Convivium Artis 2019:
Pagina Facebook: Arotron Eventi
Tel. 345.5411135
E-mail: [email protected]
Sito web: www.arotron.it
Per saperne di più sull’Accademia Teatrale Arotron:
Pagina Facebook: Accademia Teatrale Arotron
Instagram: accademiateatralearotron
E-mail: [email protected]
Tel. 345.5411135

Sii il primo a commentare su "Pianella: dal 17 luglio il Convivium Artis dell’Accademia teatrale Arotron"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*