Pescara: nasce il comitato anti Senegalesi

mercato-senegalesi

A Pescara starebbe per nascere il comitato anti Senegalesi: alcuni cittadini di via De Gasperi, sarebbero contrari allo spostamento del mercato in quella zona.

Tengono a precisare che non sono contrari ai Senegalesi, ma alla presenza del mercato in quella zona, anche se gli ambulanti fossero solo italiani, perché, a loro detta, le loro abitazioni perderebbero valore, l’igiene e il decoro della strada sarebbero compromessi, e paventano una mancanza di tranquillità e sicurezza, soprattutto di notte. Insomma, alcuni residenti starebbero per chiedere formalmente all’Amministrazione comunale, di abbandonare l’ipotesi di trasferire gli oltre 300 commercianti senegalesi dalle vicine aree della stazione a via De Gasperi. Come noto, il sindaco di Pescara Alessandrini, aveva firmato il primo agosto scorso l’ordinanza di allontanamento immediato dei venditori dalle aree della stazione e la bonifica della zona. Sgombero forzato che sarebbe dovuto scattare l’11 agosto, ma le proteste, in particolare di Rifondazione e Sel, avevano bloccato, all’ultimo momento, l’operazione. L’amministrazione comunale, di concerto con i rappresentanti della comunità senegalese, aveva poi deciso per il trasferimento del mercato in altra zona. Per la verità anche all’interno della stessa maggioranza ci sono divergenze sulla scelta di via De Gasperi, scelta che anche alcuni residenti, contestano.  I rappresentanti dei Senegalesi, tuttavia, avevano già precisato che il mercato in questione non sarà appannaggio solo degli stessi, ma dovrà essere un luogo all’insegna della integrazione, aperto anche ai commercianti ambulanti italiani.

Video – La parola ai cittadini

Sii il primo a commentare su "Pescara: nasce il comitato anti Senegalesi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*