Avezzano: l’unica casa sopravvissuta al terremoto

casa-avezzano-terremoto

Ormai è un simbolo, ad Avezzano, l’unica casa sopravvissuta al devastante terremoto del 1915, di cui ricorre il centenario.

E’ stata costruita in cemento armato nel 1910 ed è l’unica casa, ad Avezzano, sopravvissuta al devastante terremoto del 13 gennaio del 1915. Il sisma provocò 30.000 vittime in Marsica, 10.000 solo ad Avezzano. C’è una targa, su questa abitazione, che ricorda come l’edificio non fu distrutto dal sisma, di cui, quest’anno, ricorre il centenario. La casa è diventata un simbolo della rinascita della città e della Marsica tutta. Dalle macerie, i Marsicani tenaci e forti come le loro montagne, seppero rialzarsi, nonostante il periodo difficile tra le due guerre. E alla terra marsicana, venne dimostrata tanta solidarietà dal resto della regione e dall’Italia tutta. La gente della Marsica, seppe trovare vigore e forza anche dalle tradizioni e dalla cultura secolare, e proprio la tradizione e la cultura, sono state il motore della manifestazione di ieri, che ha visto un partecipato Corteo con diverse manifestazioni storiche della provincia de L’Aquila e non solo. Un momento toccante proprio quando le diverse delegazioni si sono ritrovate sotto l’abitazione sopravvissuta al sisma, per un minuto di silenzio. Poi le varie delegazioni delle manifestazioni culturali, storiche, tradizionali più sentite e partecipate della regione, hanno raggiunto piazza Risorgimento per le esibizioni. Nonostante la pioggia, in tanti hanno partecipato alla iniziativa, a cento anni dal terremoto, che unì, ancora di più, le popolazioni della Marsica.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Avezzano: l’unica casa sopravvissuta al terremoto"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*