I volontari raccolgo 5 quintali di rifiuti nel Parco

I volontari raccolgono circa 5 quintali di rifiuti nel Parco. 140 persone di tutte le età, provenienti da diverse regioni italiane, hanno partecipato a Civitella Alfedena alla giornata internazionale “Respect the mountains”, organizzata dal CAI e dall’UIAA (Union Internationale des Associations d’Alpinisme). Sui sentieri del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise nei dintorni della località della provincia de L’Aquila i partecipanti hanno raccolto circa cinque quintali e mezzo di rifiuti di ogni tipo e dimensione.

Il progetto dell’UIAA  vuole veicolare l’amore per l’ambiente montano attraverso la pulizia dei sentieri e altre iniziative volte alla conoscenza della cultura e delle usanze delle popolazioni che vivono in montagna. La giornata ha toccato quest’anno per la prima volta l’Italia: l’Abruzzo è stata la terza tappa dopo Galles e Isole Canarie.

“L’ambiente montano va conosciuto essenzialmente operando sul territorio. Solo attraverso la conoscenza può nascere la volontà di impegnarsi per preservarlo e difenderlo”, ha affermato Enzo Cori, componente del Comitato Direttivo Centrale del CAI. “Il CAI e l’UIAA sono da sempre in prima fila su queste tematiche, in quanto rispettare la montagna significa anche rispettare se stessi”. Sulla stessa lunghezza d’onda Piergiorgio Oliveti, rappresentante CAI nell’UIAA: “il CAI è tra le prime tre associazioni alpinistiche al mondo per numero di soci e, con questa giornata, ha voluto mandare un segnale simbolico, ma certamente utile, sull’importanza della manutenzione e della pulizia dei sentieri del Parco D’Abruzzo, come di quelli di tutte le Aree Protette e le montagne del nostro Paese”.
“Solo quando c’è collaborazione e si agisce in sinergia si possono raggiungere obiettivi importanti come la riuscita della giornata di oggi”, ha concluso il Presidente della Commissione centrale tutela ambiente montano Filippo Di Donato.

Sii il primo a commentare su "I volontari raccolgo 5 quintali di rifiuti nel Parco"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*