Pescara: Vigili del Fuoco, giura figlio del pompiere eroe

vigili-fuoco-prefetto1

Cerimonia toccante al Comando di viale Pindaro di Pescara: ha giurato il neo ispettore Moreno Berardinucci, figlio del Vigile del Fuoco Maurizio, deceduto in seguito all’esplosione della fabbrica di fuochi d’artificio di Città Sant’Angelo.

Maurizio Berardinucci, da tutti ricordato come Vigile eroe, ha perso la vita in servizio, il 26 ottobre del 2013, in seguito alle gravissime ferite riportate nell’esplosione della fabbrica di fuochi d’artificio di Villa Cipressi di Città Sant’Angelo, dove era intervenuto assieme ad altri suoi colleghi. Nella terribile esplosione morirono anche altre quattro persone, tutte appartenenti alla famiglia Di Giacomo titolare della fabbrica di Fuochi pirotecnici. Ieri, nella sede del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di viale Pindaro, a Pescara, in occasione della visita del Prefetto Francesco Provolo, si è tenuto il giuramento del neo vice ispettore Moreno Berardinucci, figlio di Maurizio. Proprio a Maurizio Berardinucci è intitolata dal 25 ottobre del 2014 la caserma del Comando Provinciale. Il Prefetto, accompagnato dal comandante provinciale Pietro Di Risio, ha visitato la sede di servizio, per constatare di persona lo stato di automezzi ed attrezzature di intervento in dotazione, tra cui l’Unità di Comando Locale, recentemente potenziata con il nuovo allestimento software ed hardware per l’attività di ricerca di persone scomparse o disperse. Ma il Prefetto rendendosi conto personalmente delle condizioni di vetustà della sede Centrale, ha manifestato la necessità che i Vigili del Fuoco di Pescara abbiano una struttura adatta per lo svolgimento del proprio servizio.

Sii il primo a commentare su "Pescara: Vigili del Fuoco, giura figlio del pompiere eroe"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*