Pescara: multe e parcheggi, le proteste e proposte dei balneatori

padovano11

Pescara: i parcheggi mancano, le multe invece no. Domenica di caos per i bagnanti, Riccardo Padovano del Sib lancia un appello al nuovo sindaco Masci.

Padovano si rivolge anche alla vicina Montesilvano che soffre della stessa carenza di parcheggi, chiede che le amministrazioni si incontrino e un piano di emergenza a Masci. In particolare, spiega, a Portanuova i lavori della precedente amministrazione si sono protratti oltre il primo maggio e con l’ultimazione di essi sono venuti meno 200 parcheggi. La proposta è di poter parcheggiare sulla strada parco o su altre aree che tamponino l’emergenza. Padovano precisa poi che domenica, primo giorno di stagione balneare grazie al bel tempo, gli automobilisti si sono ritrovati diverse multe. Certo, prosegue, bisogna rispettare la legge ma la cronica mancanza di parcheggi porta un bagnante che si vuole godere un giorno di mare a posteggiare anche lì dove non si potrebbe con conseguente rischio contravvenzione. Il presidente del Sib chiarisce che non si vuole fare solo polemica ma fornire anche alternative e sedersi attorno a un tavolo per rendere la città di Pescara più accogliente e meno caotica.

Il servizio del Tg8

Sii il primo a commentare su "Pescara: multe e parcheggi, le proteste e proposte dei balneatori"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*